USCITA DIDATTICA: Scuola Specialisti Aeronautica Militare e Reggia di Caserta

  • Stampa

copertina

Mercoledì 21 marzo, le classi III e IV ATL, nell’ambito del progetto ASL P058, si sono recate a Caserta per visitare la Scuola Specialisti dell’Aeronautica Militare e la Reggia, accompagnate dai docenti: prof. D’Andrea, prof. Manolio, prof.ssa Mormando e prof.ssa Sorrentino.  I nostri studenti sono stati accolti dal capitano Alfonso Martucci che li ha guidati all’interno del Centro Polifunzionale della SSAM dove si è svolto un briefing  nel quale sono state proiettate slide sulla storia dell’Aeronautica Militare, sulle attività della Scuola Specialisti, sui mezzi aerei utilizzati e sulla  manutenzione degli stessi, nonché sulle modalità  e  sui requisiti di accesso ai concorsi. Il briefing si è concluso con un avvincente filmato sulle acrobatiche coreografie aeree delle Frecce Tricolore.

Successivamente gli alunni hanno visitato i laboratori della scuola: in particolare il laboratorio di meccanica,  di elettronica e  di avionica, per poi recarsi nel piazzale  adibito alla manutenzione degli aerei ed ammirare da  vicino i  caccia e i tornado. Nel pomeriggio gli studenti hanno visitato la Reggia dove i ragazzi hanno usufruito dell’assistenza didattica dell’Opera Laboratori Fiorentini che ha messo loro a disposizione  degli storici dell’arte per   accompagnarli  nei vari appartamenti reali: Sala di Marte, Sala di Astrea, Sala del Trono, Sale delle Stagioni, Biblioteca, Sala del presepe, ecc. Guidati dagli operatori turistici, i ragazzi hanno potuto  ripercorrere le fasi salienti del contesto storico e culturale in cui l’architetto Luigi Vanvitelli operò per la progettazione e costruzione della monumentale reggia di Carlo di Borbone, ammirando il fasto e la ricercatezza di ogni particolare: dai preziosi pavimenti in marmo  di Carrara ai sontuosi lampadari in vetro di Murano, dagli austeri ritratti della famiglia reale, agli affreschi stile grottesche delle volte e dei soffitti, dalle nature morte  dei dipinti del barocco napoletano all’arredamento stile neoclassico- napoleonico, dalle pregiate sete di S. Leucio ai realistici manufatti presepiali, ai libri antichi e lettere manoscritte. Terminato il tour degli ambienti interni, la visita è  proseguita  nel  parco reale: un’area naturalistica che si estende per  circa 3 Km tra giardini, sculture, fontane e giochi d’acqua, il tutto  terminante con una suggestiva cascata, il vero focus  prospettico di tutta la Reggia. Una indimenticabile full immersion nell’arte, nella cultura e nella bellezza! 

galleria fotografica