Visita guidata presso il Centro di geodesia Spaziale “G. Colombo”

  • Stampa

20160525 165043Il corso ha avuto una durata di 30 ore distribuite in 15 incontri della durata di 2 ore ognuno, fra i mesi di Marzo 2016 e Maggio 2016. Le lezioni si sono svolte in aula con l’ausilio di PC e videoproiettore, lungo percorsi stradali con l’utilizzo di un ricevitore GPS portatile, in laboratorio di navigazione aerea con il GPS dei simulatori di volo. Il progetto è stato rivolto agli studenti di IV ATL e IV B TL ed ha avuto come obiettivo principale quello di evidenziare l’importanza della navigazione satellitare in navigazione aerea con i pro ed i contro che si possono avere con l’utilizzo dei moderni sistemi di navigazione satellitare nelle fasi di avvicinamento strumentale. Si è approfondita in maniera dettagliata sia la costellazione del sistema satellitare americano GPS che quella del futuro e più valido sistema di satellitare europeo GALILEO dimostrando la superiorità di quest’ultimo sia in ambienti indoor che in ambienti aperti. La metodologia utilizzata ha privilegiato: calcoli orbitali per le effemeridi dei satelliti delle rispettive costellazioni, struttura e processamento dei segnali di entrambi i sistemi, impiego di software per la simulazione di aree ad alta densità abitativa con elevato inquinamento radioelettronico (i canyon urbani).

Una buona parte delle ore sono state dedicate all’utilizzo dei simulatori di navigazione aerea, durante le quali si sono affrontate tutte le varie fasi della navigazione aerea con l’utilizzo delle varie funzioni del GPS.

Al termine del corso, il giorno 25 Maggio 2016, gli studenti che hanno partecipato al progetto, accompagnati dai Proff. M. D’Andrea e B. Del Prete, hanno visitato il Centro di Geodesia Spaziale “G. Colombo” sito in C.tda Terlecchia di Matera, sede operativa dell’Agenzia Spaziale Italiana.

La visita è stata articolata nel seguente modo:

  • ore 14:30 partenza con minibus dal piazzale antistante la Scuola

  • ore 15:00 arrivo al Centro di Geodesia Spaziale;

  • ore 15:05 inizio seminario/dibattito tenuto dal Dott. F. Vespe sulle maggiori attività svolte nel centro;

  • ore 16:00 visita reparti VLBI, Laser Ranging, Osservazioni della Terra;

  • ore 17:00 partenza dal centro per Matera;

  • ore 17:25 arrivo piazzale antistante la scuola.

I partecipanti si sono mostrati incuriositi e molto interessati alla visita poiché sono stati approfonditi diversi aspetti già precedentemente affrontati durante le lezioni svolte in aula ricevendo i complimenti del relatore riguardo la loro preparazione in materia.

Si è potuto vedere come avviene praticamente l’intercettamento e l’agganciamento delle stelle Quasars e del Sole con la tecnica VLBI e dei satelliti geostazionari (LAGEOS) con la tecnica del Laser Ranging; quindi sono stati prodotti alcuni esempi, molto chiarificatori, dell’utilizzo dei dati SAR e delle immagini satellitari per le svariate attività che il centro svolge.

Per quel che concerne l’Osservazione della Terra è stato possibile visionare le 2 stazioni di ricevimento dati GPS, i diversi modelli di ricevitori portatili in dotazione ai tecnici dell’ASI e l’orologio di tipo atomico in dotazione del centro.

galleria fotografica